Vai ai contenuti

Menu principale:

Strutturare l'aula e gestire l'ambiente classe alla scuola primaria

Strutturare l'aula alla scuola primaria

IL CALENDARIO DI CLASSE

Assolutamente essenziale nella vita della classe. Cambia la forma e la lingua ma deve mantenere la sua posizione principale
In prima e seconda puo mostrare tutti i trenta numeri in fila e fungere da linea dei numeri, può avere una riga per gli eventi speciali (compleanni, feste, recite, gite), una linea per il tempo metereologico (cartoncini con velcro)  ed una per le date.
Attaccati ad un pezzo di velcro, intercambiabili, per non sprecare carta in stampato maiuscolo, per agevolare la copiatura nei primi mesi della prima, i cartoncini con i nomi dei mesi e dei giorni della settimana,  colorati dai bambini.

Un calendario di questo tipo abbina pezzi che sostituiscono i precedenti (nome del giorno e del mese) e pezzi che si affiancano dando il senso del progredire del tempo e dell'aggiungersi dei giorni (i simboli metereologici sotto la sequenza numerica, i simboli degli eventi speciali). 
L'incarico di aggiornarlo quotidianamente sarà affidato a turno a tutti gli alunni, privilegiando in un primo tempo i bimbi che sanno leggere meglio mentre nella seconda parte dell'anno principalmente agli alunni che mantengono qualche difficoltà nella lettura come bes e dsa

CALENDARIO INGLESE PER BAMBINI

Dalla classe terza in poi il calendario cambia. Non troviamo più la progressione dei trenta giorni in linea, il meteo viene cambiato ogni giorno, non rimane traccia dei giorni passati. 
Cambia la lingua. Si introduce l'inglese ed il relativo cambio di posizione degli elementi della data (il nome del mese precede il numero del giorno). Grazie a questa routine scolastica i bambini possono imparare il meteo in inglese
All'inizio è consigliabile scrivere a matita i nomi in italiano per aiutare gli incaricati. 
Giorno dopo giorno i proverà ad insegnare i numeri ordinali in inglese



Per quanto riguarda la pronuncia in terza ed in quarta si farà pronunciare il numero e lo spelling delle due lettere dell'ordinale, in quinta si proverà ad insegnare la pronuncia corretta. (Auguri!) 
Anche le cose difficili si possono acquisire con sicurezza, se diventano una routine quotidiana.
Altro suggerimento: scrivere la domanda adatta sulla busta contenente le scritte il tempo atmosferico (what's the wheather like today) o sulla busta dei giorni (what's the day today). Provate ad aggiungere il proverbio del mese! Molto carini

materiale stampabile per costruire il calendario in lingua inglese




IL TIMETABLE: ORARIO DELLE MATERIE

Quest'anno ho realizzato un timetable smontabile e riutilizzabile sempre per non sprecare carta.
Ho rivestito una bacheca di sughero con la carta di un uovo di Pasqua per renderla più colorata. 
In orizzontale ho scritto i giorni della settimana in Inglese.
In verticale le ore e le cinque campane (tempo pieno, la campana suona alle 8,30  10,30  12,30  14,30  16,30) 
All'incrocio di queste linee ho disposto le materie scolastiche in inglese  su cartoncini. Tutto il materiale è stato incollato e colorato nel giro di alcune settimane da i bambini che terminavano il lavoro in anticipo

Alla fine il risultato è apprezzabile. 
I bambini controllano e preparano il materiale. Quando un alunno non ha il quaderno giusto gli vien fatto notare che doveva osservare le materie della giornata di fianco al calendario.
Certo questo strumento spinge anche noi insegnanti ad una maggior precisione
Un difetto.. i cartoncini con il tempo tendono un pò a incurvarsi: durante l'estate cercherò di ricordarmi di metterli a stirare sotto un peso!!

IL CARTELLONE DEGLI INCARICHI: OUR JOBS

Come far partecipare gli alunni alla vita scolasticaQuanti "lavori" proporre agli alunni, quanta responsabilità affidare loro? 
Come organizzare i turni, come valutare? 
Si può lavorare a squadre. Sei incarichi affidati a gruppi di 4 alunni: le squadre ruotano. 
Rapida l'assegnazione e la valutazione. Anche se il voto alla squadra può penalizzare i bambini bravi che capitano in un gruppo di lavativi, spesso si innescano dinamiche di controllo sociale che, se ben controllate (attenti a piccole forme di bullismo o mobbing) aiutano tutti a dare il meglio.
Si può affidare il lavoro a coppie di alunni. Più lenta l'assegnazione e la valutazione ma molto più distribuito il lavoro. 
Si arriva a 11, 12 incarichi!! Per assegnazione e valutazione più rapida propongo una tabella con nomi incarichi e semaforo per il "voto": verde (bene) giallo (attenzione) rosso (proprio non va).
In questo modo l'incarico svolto, (colorato) non viene più affidato allo stesso alunno ed ognuno vede la valutazione del proprio operato. 
Sfruttiamo l'attività degli incarichi per introdurre i mestieri in lingua inglese.

disegni da colorare incarichi printable pictures jobs (scarica pdf 359 kb) disegni di Mirella, collaboratrice scolastica

INSEGNIAMO AI BAMBINI  A RIORDINARE 

RiordiniamoTasto dolente!! A scuola si usano libri, colori, gessi, cartoncini colorati.. I soldi sono pochi quindi si cerca di non buttare via niente. Ma le attività si riescono a gestire meglio se ogni cosa ha un suo posto. 
Posso però insegnare ai bambini a riordinare.. 
Realizziamo scatole su misura fai da te. Possiamo tagliarle, mettere una scatola dentro l'altra.
Occorre dividere il materiale per argomenti: ordine mentale e materiale. Quando si è radunato tutto il materiale (nella foto vedete materiale per la moltiplicazione) si possono ridurre le dimensioni delle scatole tagliando l'altezza.
Fondamentale inoltre è scrivere su tutti i lati della scatola il suo contenuto
Altro piccolo trucco per semplificare la vita (life hacks) che vedete in foto è una libreria fai da te con materiale di riciclo creativo: gli scatoloni della carta da fotocopie. Basta tagliarli, graffettarli insieme per renderli più robusti... Sono molto utili anche quando si trasloca di aula in aula: i libri sono già negli scatoloni.
AULA COLORATA

Tovaglie o lunghi pezzi di stoffa personalizzano e colorano l'aula, attutiscono i rumori e risolvono in parte il problema polvere. Una o due volte all'anno si chiede alle collaboratrici di metterli in risciacquo... 

ESPORRE I DISEGNI DEI BAMBINI

Provate a chiedere ai bambini qualche calamita da frigorifero. Ultimamente ne hanno talmente tante che vi stupiranno. Con le calamite anche gli spazi di metallo (infissi delle finestre, scaffali, armadi) potranno essere usati per appendere disegni dei bambini o promemoria per la classe. Facilmente rimovibili. Meglio evitare di appendere con questa tecnica cose importanti.. 
Carine per esporre disegni a tema in certi momenti dell'anno


NON SPRECARE LA CARTA DEI CARTELLONI

Una volta realizzati dispiace buttarli, quindi si arrotolano e si tengono in un cestone raccoglipolvere e gatti. (Vi risparmio le foto.)
Ecco una possibile soluzione. Coprire un tavolo con una tovaglia meglio se impermeabile
Sotto la tovaglia i cartelloni staranno stesi. Sopra la tovaglia innumerevoli oggetti fungeranno da pressa. 
Cartelloni usati o riciclati usciranno come nuovi. 
E proverete il piacere di lavorare a due mani su un foglio che non vi si arrotola ogni volta che mollate la presa

ESPORRE I LAVORI DEI BAMBINI

A volte invece di un cartellone può essere più utile una bacheca. Sullo stesso supporto colorato basterà cambiare il titolo e gli elementi appesi. Procuraratevi grandi pezzi di cartone non piegato si possono riciclare gli imballaggi degli elettrodomestici

Se ne mettete un paio insieme e li rivestite con carta decorata (esempio uova di Pasqua) otterrete delle bacheche su cui i disegni vengono applicati solo con puntine da disegno che però si tolgono e mettono più facilente che sul legno. 
Quando volete cambiare argomento restituite agli alunni i loro disegni e ripartite da capo


 
Torna ai contenuti | Torna al menu