Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività di ascolto di musica classica per bambini di scuola primaria

ascolto musicale guidato

DISEGNARE LA MUSICA

Per aiutare i bambini ad apprezzare la musica classica è meglio predisporre alcune semplici attività per guidare il loro ascolto. 
Proponete una sinfonia e fate scegliere ai bambini una figura geometrica per ciascuno dei 4 movimenti da cui è composta.
Musica, emozioni e geometria...quali linee sentite? Quali colori vi fa venire in mente? Decorate e colorate la prima figura...
La quinta sinfonia di Beethoven (purtroppo c'è una pubblicità a metà del primo movimento!!) parte con un nero intenso e linee spezzate per la maggior parte dei miei alunni. 
Altri hanno "sentito" il rosso. Poi via via i colori si alternano...si suggerisce di simboleggiare i crescendo e i pianissimo sfumando i pastelli...
Di solito i bimbi si appassionano a questa attività, anche se inizialmente tendono ad uniformarsi, guardando dal quaderno dei compagni o eseguendo tutti i suggerimenti che date loro. 
Se ripetete l'esperimento noterete una maggior creatività. E i bambini vi chiederanno di ricominciare da capo.

DISEGNARE LA MUSICA

Questa attività di ascolto si concentra sul riconoscimento degli strumenti dell'orchestra.
A me piace mantenere la metafora della geometria, nel rappresentare la musica che è bellezza, armonia e precisione assoluta.
Per ogni famiglia dell'orchestra una forma ed un colore. 
Ottoni, legni, archi, percussioni. Quando si sentono contemporaneamente possono stare una sotto l'altra...
Colorate leggero il piano e con maggior intensità i forte...Fermate di tanto in tanto il brano, nominate o fate indovinare loro gli strumenti.  Consiglio il cartone Disney del 1953 che distingue le quattro famiglie dell'orchestra "toot, whistle, plunk, boom".
Se preferite questa versione è in Italiano


Contate quanti film Disney sulla musica conoscete... (Fantasia 1 e 2, Pierino e il lupo, La bella addormentata con colonna sonora di Tchaikovsky.....). Disegnare la musica non è poi un'idea così balorda

IL GIOCO DEL DIRETTORE D'ORCHESTRA

L'attività prosegue con il gioco del direttore d'orchestra. Ogni bambino si costruisce 4 cartoncini (si possono anche fotocopiare) con il disegno di un violino, di una tromba, di un flauto e di un tamburo. Quando sentono prevalere il suono degli archi alzano il cartellino giusto,  quando sentono gli ottoni alzano quello delle trombe... Quando sentono più gruppi insieme alzano contemporaneamente più cartellini. Il direttore (un alunno scelto inizalmente dall'insegnante) controlla, fa fermare la musica, per correggere chi secondo lui sbaglia, sceglie dopo un paio di minuti il direttore successivo. 

IL GIOCO DELL'ORCHESTRA IN CLASSE

Con gli stessi cartellini il gioco prosegue: si divide la classe in quattro gruppi. 
Ad uno si distribuiscono solo cartellini con archi, ad altri solo legni, al terzo gruppo solo legni, al quarto solo percussioni.
Il direttore si mette al centro con la bacchetta, la musica inizia (ma l'insegnante fa partire da punti diversi, secondo movimento, metà del quarto....) ed indica il gruppo che secondo lui sta suonando in quel momento. Il gruppo che viene indicato dal direttore alza il cartellino o finge di suonare. Il direttore deve però ricordarsi di far smettere gli strumenti che non si sentono più. Deve dare poi i segnali di forte e piano.. Si decide come simboleggiare il forte, il piano o il silenzio. Ad esempio tenendo il cartellino basso, medio o alto.
 E nascondendo il cartellino quando non si sente più suonare la famiglia
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu