Vai ai contenuti

Menu principale:

ringraziamenti

RINGRAZIAMENTI
mia madre, intelligente e brava a scuola (ma solo terza media!!) che però ha dovuto lavorare prestissimo, si comprava l'enciclopedia di nascosto
Cuce, pulisce, cucina e ricicla da sempre.
Il gioco in famiglia è guardare le foto e notare come la stoffa di una tovaglia si trovi dopo due anni in una camicia, poi in un cuscino e via di seguito per molti e molti passaggi.
Lavora da sempre con le mani ma il cervello sempre collegato.
Mi insegnava che fare le pulizie richiede logica. Altrimenti si sparge lo sporco invece di pulire


Mio padre prof di inglese e uomo di disciplina militare. Autoritario. Senza giri di parole. Si definiva Austroungarico
Un bel giorno mi compra una chitarra...io non l'avevo chiesta.
Un bel giorno mi compra una bici col cambio. Decisamente sapeva leggere le mie inclinazioni. E guarda caso anche io ho fatto l'insegnante

I miei figli  
Alcuni di loro mi hanno aiutato nella grafica del sito (Maria che studia al belle arti di Bologna) o nelle canzoni, nei disegni e nei video (Virginia e Giampietro)
Le loro insegnanti: ho vissuto da vicino le vicende scolastiche di 5 ragazzi molto diversi tra loro. Ho visto al lavoro molti bravissimi colleghi
Guardate la mia collezione di quaderni di scuola..invidiabile vero?

La mia amica Anna Maria che mi ha insegnato a fare un sito internet. Paziente e dolce fino all'inverosimile.
E' bravissima lo vedete perchè il sito gira e non si impalla. Questo è il suo sito http://www.graficawebmodena.it/
Il mio ex alunno Marco che per primo mi ha incoraggiato a provare a usare la tecnologia.
Il mio prof delle medie Mario Benozzo. Ci insegnava italiano. Ci faceva morire dal ridere con le sue barzellette.
Pensare che dopo è diventato assessore a Modena!!!
Poi ci ha lasciato un pò troppo presto. Mi diceva di non fare la maestra. "Ti chiuderai in un mondo mediocre, che ti starà stretto".
Scriveva poesie. Una diceva che è bello alzarsi al mattino per annusare l'aria respirata da migliaia di persone.
Per me sarai sempre "Capitano mio capitano".

Tutte le mie colleghe, sia quelle che mi apprezzano e grazie anche a chi mi ha disprezzato, perchè non so quale dellle due categorie chi dà più motivazione.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu