Vai ai contenuti

Menu principale:

Idee per reperire fondi per la scuola grazie all'autofinanziamento

Come autofinanziare la scuola

FOTO  A SCUOLA

Se si vuole reperire fondi senza innervosire i genitori occorre far sentir loro che si offre un servizio in più...  qualcosa che loro non potrebbero mai procurarsi da soli.
Le foto a scuola sono preziosissime ai loro occhi. Sono momenti che non potrebbero mai vedere
Una foto di classe ben incorniciata andrà a ruba. Una in cortile, un'altra in gita, i compleanni, le sieste in cortile
Le foto delle gite esposte in cartelloni sono belle, aiutano i ricordi, la riflessione sulle fonti storiche.. Al momento dell'assemblea si smonta il cartellone e si offre. Un euro.
E le attività in palestra e in laboratorio? Tutto materiale che non andrà mai nei quaderni. Si fa un buon lavoro di documentazione e... si propone ai genitori di masterizzare i cd vendendoli per...una cifra ragionevole.


 VENDERE I LAVORETTI DEI BAMBINI

Come tutti gli anni arriva la festa della scuola. Servono idee per i lavoretti da vendere per l'autofinanziamento. Su questo aspetto sono drammaticamente carente, quindi vado a copiare le idee delle colleghe. 
E mi sembrano tutte bellissime. Ecco il lavoro di Grazia e Iole. Bancarella di meravigliosi oggetti di riciclo. Uno per tutti: la collana di cialde di caffè. Sul web ci sono vari video tutorial. 
Quello che mi ha colpito...è stato vedere i ragazzi di quinta al lavoro in classe durante la siesta. Sembrava tutto semplicissimo.
Schiacciare le cialde era l'unica mansione svolta dall'insegnante!
RICICLO CREATIVO: FIORE CON BOTTIGLIE DI PLASTICA

Per realizzare questo lavoretto di riciclo per l'autofinanziamento si chiede ad ogni bambino di portare due bottiglie di plastica, di cui almeno una colorata. I colori migliori sono il rosso, il giallo, l'arancione, il marrone,l'azzurro, il blu e naturalmente la plastica trasparente. Con l'aiuto delle forbicine da manicure si taglia la bottiglia dalla parte del collo a forma di calice di fiore, con cinque o sei petalli che verranno piegati verso l'esterno. All'interno del collo di bottiglia si inserisce la parte centrale di una bottiglia di diverso colore, tagliata a strisioline sottili ed arrotolata a imitare gli stami dei fiori. Si inserisce un ramo come gambo e si riveste di carta crespa. Se si vuole dare l'effetto "vetro di murano" si scalda al fuoco dei fornelli (naturalmente questa operazione non è affidata ai bambini).
I fiori di colori e forme diverse daranno un bellissimo effetto di insieme, se si metttono i fiori in un unico vaso
VENDITA PIANTE ALLA SCUOLA PRIMARIA

Attività molto comune è la vendita di piante alle feste delle scuole primarie: se si prepara per tempo si può coinvolgere gli alunnni in questa attività facendo loro coltivare piante in vaso a scuola.
Si possono comprare giovani piante da un vivaio, trapiantarle ed innaffiarle per alcuni mesi o si può partire dalla semina (diventa difficile però calcolare il tempo giusto per la vendita).
Si rivela interessante poi spiegare agli alunni molte piante (specialmente le piante grasse) si propagano rapidamente per talea, tagliando un rametto di una pianta ed interrandolo in un nuovo vasetto. (Riproduzione agamica)
Altre piante si propagano grazie a getti simili a rametti da cui partono nuove piante, come le mangiafumo, altra ancora dal fusto di una pianta matura (aloe e agave).
I libri presenatano solo la riproduzione da seme. Questi esperimenti possono essere molto interessanti.
La bancarella delle piante può diventare così molto più variegata, con piante grasse, piante mangiafumo, aloe, agave, pervinche, amici del sole e piante aromatiche.

RECITE SCOLASTICHE

Le recite scolastiche sono estremamente positive sotto una moltitudine di punti di vista. Danno senso di appartenenza al gruppo, aiutano i bambini bes e dsa a trovare un momento di grande soddisfazione. Mi permetto un suggerimento "commerciale"
Avete mai provato a mettere una scatola con biglietto di entrata 1 euro? I genitori sembrano divertiti e accettano di buon grado. 
Alle recite poi sono presenti nche i nonni. E gi zii. Molto generosi. Provate. 
Ho sempre visto buoni risultati. 
Anche i bambini chiedono incuriositi quanto hanno "guadagnato" e sono soddisfatti se, con i soldi della recita, si compra anche un pallone per loro.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu