Vai ai contenuti

Menu principale:

Lavoretti e attività schede didattiche Halloween a scuola primaria

halloween activities and crafts

LE MASCHERE DEI PERSONAGGI DI HALLOWEEN

Con i sacchetti del pane (di solito il fornaio si intenerisce e ve li regala) ancor meglio se riciclati si possono fare delle bellissime maschere di Halloween.
Prima di tutto vanno tagliati lateralmente in modo che la testa del bambino arrivi in fondo al sacchetto, poi a coppie i bambini devono fare un piccolo segno nel posto in cui dovranno essere ritagliati gli occhi. Si scelgono poi i personaggi: Ghost, Witch, Vampire, Zombie, Devil...Per ogni personaggio disegnate i tratti caratteristici: i bambini copieranno ed aggiungeranno dettagli fantasiosi..un chiodo piantato, corna, capelli di carta stropicciata, catene di carta.
TESTI DESCRITTIVI IN LINGUA INGLESE
Cercate di collegare questa attività artistica alla descrizione in lingua inglese del personaggio preferito, sulla base di un modello prestabilito. Trovate il modello per la descrizione in questascheda didattica, con verbo essere e avere in prima e terza persona, verbo can e live, da abbinare ad aggettivi, oggetti, azioni e luoghi


Altro divertente testo descrittivo adatto al secondo ciclo è quello relativo alla "haunted house" Partendo dal principio che le case infestate da spettri e streghe vengono quotidianamente messe sottosopra dagli spiriti dispettosi, si propone una tabella con la più classica delle strutture grammaticali "the pen is on the table" lasciando però ai bambini il compito di mettere nella loro descrizione gli oggetti più improbabili nei posti più assurdi. Il lavoro, opportunamente corredato da disegni diventa moltodivertente e allo stesso tempo utile allo studio del verbo essere, e delle preposizioni di luogo, delle stanze e dei mobili della casa
 scheda didattica descrizione della casa scarica il pdf ( 165 kb)
 
LA CANZONE DI HALLOWEEN

Quest'anno la canzone l'ho scritta io. Ero stufa di canzoni tristi e tetre. E' una canzoncina che alterna una strofa da cantare sottovoce ad un ritornello ballabile ed allegro. Halloween o non Halloween quando si canta e si balla ci si deve divertire.
Il balletto è ovviamente composto da gesti che imitano il significato delle parole. L'ho proposta a due classi e per ora sta piacendo molto. E' facile da ricordare: ritornello breve, in rima ed orecchiabile e strofa con struttura ripetitiva. Ogni strofa descrive un personaggio di Halloween in quattro righe: aggettivi (he is), oggetti magici (he has got), luoghi (he lives), poteri (he can...). La canzone riprende  e amplia quindi la struttura della descrizione presente nella scheda didattica precedentemente proposta.
  canzone in inglese Halloween Fever scarica il pdf ( 150  kb)

LA RECITA DI HALLOWEEN

L'idea di mettere in scena recite per la festa di Halloween nasce dal desiderio di rendere didattico e produttivo un momento che sentivo sfuggirmi di mano. I bambini insistevano per portare a scuola oggetti macabri, denti finti, corna, occhi cascanti..Portavano la conversazione su argomenti francamente poco interessanti come superstizioni o leggende metropolitane. 
Non facciamoci travolgere dall'onda. Cavalchiamola. Proponiamo noi. Giochi recite canzoni che portino la classe ad apprendere un buon numero di vocaboli e strutture grammaticali. Usiamo tutti i travestimenti e gadget in modo utile. 
Halloween time? I'm ready for it!
 
Vampires are crazy for... recita di halloween per classe terza (scarica il pdf 262  kb)
 Halloween night recita di halloween per classe quarta (scarica il pdf 232  kb)

GIOCO DEL SILENZIO CON I NUMERI IN INGLESE

Una simpatica alternativa al solito gioco del silenzioNoi lo chiamiamo "killer game".
Un alunno va alla lavagna e scrive un numero per ogni compagno. La cosa migliore è usare i numeri dell'elenco alfabetico.
Il primo alunno sceglie un numero e lo elimina barrandolo con una linea. 
Il bambino eliminato ha 5 secondi per eliminare un altro compagno. Si crea una catena fino a che rimane solo il vincitore. 
L'ultimo sopravvissuto andrà alla lavagna ed inizierà il prossimo giro di "delitti"... 
Questa volta sui numeri eliminati si vedrà una croce. L'ultimo giro si farà cerchiando i numeri.
La classe può giocare con o senza quaderno.. se si sceglie di usare il quaderno ogni alunno dovrà copiare il gioco man mano che si svolge. 
Se lo proponete ad Halloween i bambini daranno sfogo a tutta la loro teatralità macabra e voi nel frattempo non avrete trascorso una lezione inutile a parlare di fantasmi...
E' un gioco molto efficace per imparare i numeri in inglese anche al di fuori della sequenza


HALLOWEEN BINGO
Si chiede ai bambini di portare oggetti di Halloween, possibilmente di piccole dimensioni, si allestisce una composizione che man mano si arricchisce e decora l'aula (una strega, unragno, la zucca, i dolcettiragnatele finte...)
si scrivono alla lavagna le 20 possibili parole. Gli alunni disegnano la loro cartella (6 o 8 oggetti) e la colorano.
Il gioco inizia e un alunno a turno viene alla cattedra dove sono stati collocati i venti oggetti (sotto la cattedra è ancora più divertente). Indossa una maschera al contrario in modo da non vedere cosa sceglie. L'oggetto scelto viene nominato e messo sopra la cattedra. Chi fa bingo deve saper nominare rapidamente le parole che ha scelto nella sua cartella.
Se invece preferite qui trovate i bellissimi disegni del mio amico Beppe Gozzi

DECORARE L'AULA
La festa di Halloween capita proprio quando è ora di togliere le scritte di bentornati a scuola.
Consiglio lettere mobili e decorazioni componibili.
Sono facili da riciclare, si metteno nelle buste di plastica di un raccoglitore ad anelle
Se avete le tende bianche riempitele di pipistrelli neri, fissandoli con un ago da sarta!! Nelle giornate di sole proietteranno ombresinistre sui banchi. Molto carino. E riciclabile.
Mettete in bella vista i lavoretti. Nel nostro caso le maschere. Altro elemento decorativo l'allestimento del bingo.
Finita la festa ogni bambino porta a casa la maggior parte delle decorazioni
Maschere appese e pipistrelli.Sullo scaffale si prepara Halloween Bingo
 

 
Torna ai contenuti | Torna al menu