Vai ai contenuti

Menu principale:

Giochi didattici attività di matematica classe prima scuola primaria

Giochi didattici matematica numeri entro il venti

 GIOCHI DIDATTICI IN PRIMA ELEMENTARE

Ecco la nostra scatola con i giochi per contare.  Particolarmente utili con alunni BES e DSA
Si tratta di alcuni semplici materiali fai da te, che aiutano i bambini ad imparare i numeri fino a venti

due sorelline giocano a comporre i numeri sulle manine di carta
IL GIOCO DELLE MANINE DI CARTA

La prima cosa che si vede (e che si può proporre ai bimbi già nei primissimi mesi di scuola) sono le manine con le dita mobilli.
Si realizzano molto semplicemente fotocopiando l'immagine delle mani su fogli rosa. (i bambini stranieri fanno poi notare che le loro mani non sono rosa!!)
Si incolla il palmo sul coperchio e si invitano i bambini a formare i numeri entro il dieci nel minor tempo possibile, piegando verso il basso le dita che non servono. Si può fare a coppie o a grande gruppo.

ABACO FAI DA TE

Questo piccolo abaco si costruisce con un tappo di sughero tagliato nel senso della lunghezza e due o tre stuzzicadenti.
 Colorare la pastina è stato più semplice di quanto pensassi. Un piatto, un cucchiaio di tempera.
Ho mescolato, come per cucinare e il giorno dopo era pronta all'uso.
Alcuni bambini avevano portato bellissime scatoline da gioielli in cui custodire i preziosi maccheroncini colorati. Se si incolla il tutto sul fondo della sctola non si corre il rischio di perdere o rompere il materiale didattico
Con quello i bambini di prima elementare componevano i numeri fino al cinquanta capendo e consolidando il concetto delle decine e delle unità.
Naturalmente i più capaci si divertivano sfidandosi per arrivare ad ottanta e novantanove..
Giochiamo con l'abaco Materiale didattico fai da te
Gioco dei regoli. Una piccola alunna con sorellina tutor
GIOCO DEI REGOLI

Sempre nella stessa scatola, in una busta di carta abbiamo inserito il gioco dei regoli. Se non si dispone di regoli veri (ed era il nostro caso) abbiamo ritagliato quelli riportati in fondo al libro.. di cartoncino, colori e misure standard, ogni numero un centimetro. Un bambino prende due o al massimo tre regoli e sfida l'altro ad indovinare la somma in pochi secondi. 
Si procede poi a verifica allineando i regoli di fianco al metro. Questo gioco è molto interessante perchè porta i bambini a considerare i numeri come "pezzi interi" da accostare e sommare senza contare (il gioco prevede tempi di risposta brevi, in modo da non poter contare con le dita) ma provando a stimarne la lunghezza. Se invece preferite proponete l'attività con un approccio tutoriale e paziente come vedete nel video

GIOCHIAMO CON LA LINEA DEI NUMERI

Attaccato ad un bordo un pezzo di metro di carta. Infilato nel metro c'è un cartoncino scorrevole che lascia vedere un numero alla volta.
Il precedente ed il successivo vengono coperti dal cartoncino stesso. I bambini si devono sfidare ad indovinare i due numeri nascosti. Sul cartoncino si può scrivere le iniziali P ed S o disegnare un gambero ed una rana... uno che va avanti ed uno che va indietro.  C'è poi il gioco dei regoli e del metro di carta. Se non si dispone di regoli veri (ed era il nostro caso) abbiamo ritagliato quelli riportati in fondo al libro.. dii cartoncino, colori e misure standard, ogni numero un centimetro. Un bambino prende due o al massimo tre regoli e sfida l'altro ad indovinare la somma. Si procede poi a verifica allineando i regoli di fianco al metro.


sul metro di carta trova il numero precedente e successivo
GIOCO DIDATTICO PER IMPARARE ADDIZIONI E SOTTRAZIONI

Con due tubi da carta da cucina e l'immancabile velcro si prepara la macchina per le operazioni in colonna. I numeri si rappresentano sia come cifre (cartoncini con numeri rossi per le decine e blu per le unità)  che come quantità (singoli stuzzicadenti per le unità e fascette rosse che contengono dieci stuzzicadenti per le decine).
Si decide l'operazione da eseguire e si posizionano  le cifre come si vede nel'immagine.
A questo punto un bambino o meglio una coppia di alunni devono far cadere nei tubi (colonne) le unità e le decine giuste. Se si fa un'addizione si aggiungono anche quelli del secondo addendo, se si fa una sottrazione invece si tolgono usando l'apertura in basso. Alla fine si tolgono i tubi di cartone e si verifica il risultato, non prima di aver invitato i bimbi a provare da soli su quaderno. (Nell'immagine abbiamo eseguito una sottrazione)

RAGGRUPPAMENTI IN BASE DIECI, PRESTITO E RIPORTO

Questo metodo si rivela davvero intuitivo per spiegare prestito e riporto..e raggruppamenti in base dieci
Se ho troppe unità ne lego dieci (con lo scotch rosso) e le passo nella colonna delle decine..
Se invece faccio la sottrazione e non ho abbastanza unità allora prendo una fascetta e la apro..
Diventa evidente che ho una decina in meno ma dieci stuzzicadenti in più su cui operare

GUARDATE I VIDEO... Il bambino tutor "entra nella parte" e inventa spiegazioni e metodi personalissimi e, devo ammettere, più efficaci dei miei
spiegare le addizioni con il riporto in prima o seconda elementare
gioco didattico per spiegare la sottrazione con il prestito grazie ad un compagno tutor
 
Torna ai contenuti | Torna al menu